Linee guida per un racconto dimenticabile

tamarro.jpgtamarro.jpgtamarro.jpgtamarro.jpgtamarro.jpg

 

La storia è semplice: un tizio entra ed esce ciclicamente dal coma vigile (o ausiliare del traffico) e fin qui niente di anormale se non fosse che Costui (l’ho maiuscolato perché “Costui” è il suo nome) è un paninaro, e la prima volta che cade nel misterioso sonno avviene nell’autunno del 1986 quando esce dalle messaggerie musicali ostentando l’autografo di Neil Tennant sulla copertina del 45 giri “paninaro” in occasione della presentazione dell’ omonimo video, ignorando che costui (minuscolato questo in quanto detentore, evidentemente, di altro nome, ) è gay mentre Costui è chiaramente omofobico. Il moncler attutisce la caduta ma non evita la condizione di imperitura, si crede allora, obnubilazione mentale che durerà fino a quando, Costui si risveglierà dal sonno profondo e privo di sogni, se escludiamo una breve parentesi porno-onirica con conseguente polluzione precoce, nella quale sogna un amplesso selvaggio con Sandra e Valerie Dore. Siamo nel 2001 e Costui si ritrova incomprensibilmente in una casa-comune abitata da neozelandesi ex hippy e neo- gay, destato bruscamente dal volume assordante di “Beds are burning” dei midnight oil.

 

Dalla traccia si evince che la piega che prenderà il romanzo sarà quella delle spy stories a tinte forti, un pò pulp magari, alla John Le Carrè per intenderci (giusto per la piega).*

Attendo Vostra tosta entusiastica adesione, restanti saluti

Dissuaso Pantocrate

 

 

* Battuta tricological- parruchieristica

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

4 Risposte to “Linee guida per un racconto dimenticabile”

  1. Samaritano Medio Says:

    Immagino che Rocco Costui (chiamiamolo così) si troverà in grosse difficolta quando:
    – Entra in un negozio d’abbigliamento casual e chiede un giubbotto di jeans “Uniform” venendo immediatamente messo alla porta
    – Chiederà in giro per paninoteche varie dove riuniscono i metallari, ricevendo dopo mille sguardi dubbiosi, l’indirizzo del fan club di Marilyn Manson e lui risponderà “Marilyn era un amico di Boy George, e poi da queste foto sembra un fan dei Cure”
    – Si ritroverà a parlare con Salvo P. di guerra fredda e patto di Varsavia
    – Scoprirà che “Punk is dead”
    – Sverrà quando sentirà “Save a Prayer” cantata dal cantante degli Spandau Ballet
    – Quando vedrà Pippo Baudo a “Sanremo” e a “Domenica In” gli verrà il dubbio che sia effettivamente passato tanto tempo

    (1-continua)

  2. Fosco Fumoso Says:

    Non dovremmo dotare Rocco Costui di una famiglia? Io pensavo a dei fratelli, per esempio, che andavano a trovarlo amorevolmente ogni giovedì in ospedale perché lì vicino c’era un McDonald’s che aveva in offerta il doppio cheeseburger ogni giovedì appunto. Già mi immagino i fratelli di costui: Rocco Cotale, Rocco Questo, Rocco Codesto e Rocco Modesto (il più sfigato dei quattro che si ritroverà dopo anni di studi matti e disperatissimi sui sudati cartoni(animati) di Topolino, a dirigire una clinica specializzata nella terapia del sorriso, e che verrà universalmente conosciuto –e sbeffeggiato– con il soprannome di Dr. Mouse).
    Dai nomi dei fratelli si evince che i genitori (Questa e Quello) non avessero molta fantasia per i nomi, ma uno spirito non comune per i pronomi e affini.
    Fatemi sapere. Adoro intrecciare canestri e storie parallele.

    ’notte ’notte co-blogghisti.

    Fosco Fumoso (e fumante)

  3. Il Dissuaso Says:

    Nel ringraziarvi, e al contempo, preoccuparmi questa per questa partecipata partecipazione (Sò tautologico sic), mi sembra d’uopo una notazione disservizio: è evidente che il cognome è Rocco, come sagacemente fà notare il Fumoso Fumante, già rollante without filter.

  4. Fosco Fumoso Says:

    sigh! non rimembrar Dissuaso l’usato rollio che videro le mie gialle giovani dita, al tempo in cui TU m’insegnasti in remota sala mensa a destreggiarmi con sottili carte e triturate foglie d’esotica origine.
    …Ti posso offrire una sigaretta?!

    F.F.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: